Il Capanno di Garibaldi

Assediato dagli austriaci che lo cercavano in ogni buco, con il corpo di Anita ancora caldo nell’afa soffocante dell’agosto di queste paludi, sostenuto da un manipolo di patrioti che sfidano la vita per passarselo di mano in mano, Garibaldi velocemente scappa.

Ha avvio così la “trafila”: il passaggio delle “balle di seta” (lui ed il fedelissimo maggiore “Leggero”) attraverso il basso ferrarese e il ravennate per portarle a Forlì, dove la salvezza attendeva grata. Una delle tappe della trafila passa proprio da questo capanno di caccia nascosto nelle valli, al fine di un vialetto di ulivi e tamerici, in un punto che era certamente remoto centocinquanta anni fa mentre ora è separato dallo stabilimento Marcegaglia soltanto da una strada ampia ed una fila non interrotta di tir.

Tutte queste cose e molte altre (come ad esempio che il tetto del capanno l’han rifatto due ragazzi bulgari, che da noi nessuno è più capace) me l’ha dette il custode, membro dell’associazione che ancora oggi – a proprie spese – mantiene e conserva la reliquia, che è un vecchietto con la cataratta che sa tutto ma quasi si vergogna a dirlo e pronuncia con grande trasporto le parole Patriota e Coraggio.

La targa sulla porta del capanno, dove Garibaldi e Leggero son rimasti solo un giorno ed una notte, dice questo: “questa sacra capanna che nel 1849 tolse alla strage degli erodiani austriaci e di Roma Garibaldi liberatore i battezzati italiani onoreranno come quella di Betlemme di Nazaret”.

IMG_9603

Il che forse è un po’ forte, ma generalmente quando decidi che vale la pena di rischiare la tua vita per qualcosa, hai la tendenza a condire il qualcosa con dell’enfasi in di più.

Ad esempio, non chiedetemi di parlare del bacon e delle sigarette, potrei diventare un tantino verbosella.

IMG_9571

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...